DATE
4-8 luglio 2024:
Musica da camera: Paolo Andreoli
Il clarinetto: Nicolai Pfeffer
8-13 luglio 2024:
Il Violino e la viola: Piercarlo Sacco
I 4 flauti: Laura Bersani
CURRICULUM
Paolo Andreoli
Nato a Genova nel 1980, inizia lo studio del violino all’età di sette anni.
Nel 2000 si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Nicoló
Paganini” di Genova,
nella classe del Maestro Alessandro Ghè.
Fondamentale per la sua formazione in questi anni è l’incontro con Joseph Levin, violinista
russo della scuola
di David Ojstrach.
È ammesso a numerosi corsi di perfezionamento solistico e cameristico, tra gli altri con:
Zoria
Chikhmourzaeva del Conservatorio di Mosca, Anthony Flint, Giulio Franzetti, Danilo Rossi e
Massimiliano
Damerini. Vincitore di concorsi nazionali e internazionali, nel 2001 è ammesso all’Accademia
del Teatro alla
Scala e in qualità di violino di spalla, svolge un’intensa attività concertistica diretto da più
importanti direttori
d’orchestra della scena nazionale e internazionale.
A soli 22 anni si unisce al Quartetto di Cremona con il ruolo di secondo violino con il quale
intraprende un
percorso di formazione frequentando masterclass di strumentisti di fama mondiale: Hatto
Bayerle, Rainer
Schmidt, Anner Bylsma, Piero Farulli, Norbert Brainin e si esibisce nelle più prestigiose sale
da concerto del
mondo: Milano, Roma, Madrid, Linz, Montreal, Houston, presso la Chamber Music Society
of Lincoln Center
di New York e al Kuhmo International Festival (Finlandia), Rudolfinum di Praga e la CRR
Concert Hall di
Istanbul e affiancando musicisti di livello internazionale: Ivo Pogorelich, Lilya Zilberstein,
Andrea Lucchesini,
Massimo Quarta, Angela Hewitt, Eckart Runge, David Orlowsky e il Quartetto Emerson.
Con il Quartetto di Cremona è vincitore del premio BBT Fellowship nel 2005, il “Premio
Franco Buitoni” 2019,
Si-Yo Master Artist™️ Ensemble, 2021 e nel 2020 festeggia i suoi primi vent’anni di carriera,
con prestigiosi
concerti e importanti progetti discografici.
Parallelamente all’intensa attività concertistica con il Quartetto di Cremona, si dedica allo
studio del
repertorio solistico per violino, eseguendo l’integrale di Beethoven in una serie di concerti in
Italia con il
pianista Cesare Pezzi alla riscoperta di repertori solistici e cameristici, e al repertorio
contemporaneo. Tra i
numerosi si progetti si ricordano le esecuzioni del Concerto in re maggiore per violino,
pianoforte e quartetto d’Archi di Ernest Chausson e la prima esecuzione assoluta di un
brano del compositore americano Roger Zare,
nel 2013 a Hong Kong.
Dal 2011, insieme ai componenti del Quartetto di Cremona, è docente di Musica da Camera
presso
l’Accademia Walter Stauffer di Cremona e tiene regolarmente masterclass internazionali in
Italia e all’estero.
Dal 2013 suona un violino P.A. Testore del 1758 affidatogli dalla Fondazione P.E. Eckes
Kultur Fond.
Nicolai Pfeffer
Nicolai Pfeffer, acclamato per i suoi “forti contrasti dinamici, i ricchi colori, la sensibilità e la
passione” (NZZ) e soprannominato “il poeta del clarinetto” (La Repubblica), è un ricercato
solista, musicista da camera e educatore.
Pfeffer ha debuttato come solista con La Scala di Milano, eseguendo il Concerto per
clarinetto di Rossini nel 2018, e ha collaborato con direttori come Markus Stenz, Jonathan
Webb, Mario Venzago e Fabio Luisi. Ha suonato in prestigiosi luoghi e festival in tutto il
mondo, collaborando con musicisti di nota fama. Le sue esibizioni sono state trasmesse in
tutta Europa.
Il suo CD di debutto comprende opere di Schumann, Reger e Berg, e la sua registrazione
delle Sonate per clarinetto di Brahms (Cavi/Deutsche Grammophon) ha ricevuto ampi
consensi. Progetti recenti includono il Concerto per clarinetto di Mozart con l’Orchestra della
Toscana e le sue orchestrazioni di fantasie operistiche italiane con Markus Stenz.
Pfeffer è anche profondamente coinvolto nella ricerca musicologica e nell’insegnamento,
contribuendo a edizioni critiche per G. Henle Verlag, Breitkopf & Härtel, Bärenreiter ed
Edition Peters. Ha insegnato presso la Hochschule für Musik und Tanz di Colonia, la
Hochschule für Musik, Theater und Medien di Hannover e la Hochschule für Künste di
Brema, promuovendo giovani talenti al Pre-College di Colonia. Dal 2024, Pfeffer è
Presidente della European Clarinet Association. Dal 2023 è professore sostituto presso la
Zürcher Hochschule der Künste a Zurigo.
Laura Bersani
Dal 2013 suona stabilmente in AltreVoci Ensemble specializzandosi nel repertorio del
Novecento e contemporaneo.
Concerti al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano,Teatro Grande di Brescia, Teatro
Fraschini di Pavia, Teatro Ariosto di Reggio Emilia, EstOvest Festival, Gioventù Musicale
Italiana, Musica al Tempio di Milano, Festival Internazionale di Musica Sacra di Pordenone,
Serate Musicali di Milano, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, International
Mugham centre di Baku, Edward Said National Conservatory di Gerusalemme, Balcan
Contemporary Music Festival di Tirana e Out of the Ordinary Festival di Konstanz.
Si è esibita in qualità di solista al Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena diretta da
Carlo Boccadoro.
Ha tenuto un recital per flauto solo “Dall’ ottavino al flauto basso” al Museo del Novecento di
Milano per la Società del Quartetto.
Ha suonato con Sentieri Selvaggi Ensemble, con Ensemble Prometeo diretto da Marco
Angius per il Festival Traiettorie di Parma e con l’Orchestra di Padova e del Veneto per il
Festival Veneto Contemporanea.
Tiene regolarmente Masterclass per compositori e interpreti sull’utilizzo degli strumenti della
famiglia nel repertorio contemporaneo.
Piercarlo Sacco
Violinista concertista. Formatosi sotto la guida di Ivan Krivenski, Pavel Vernikov, Salvatore
Accardo e, per la musica da camera, con Rocco Filippini, Bruno Giuranna, Alexander
Lonquich,
Klaus Schilde e il Trio di Trieste.
Premiato in numerosi concorsi ( Perosi di Biella, Rassegna Città di Vittorio Veneto, Città di
Mantova, Sandro Fuga di Torino, Accademia Filarmonica Romana).
Laureat de la Ville de Paris-Prix Special du Jury al Deuxieme Concours International du
Violon
Yehudi Menuhin 1992 (giuria composta dallo stesso Menuhin, Gidon Kremer, Vladimir
Spivakov e
Zachar Bron).
In oltre trent’anni di attività ha suonato in veste di solista, camerista e concertmaster in
contesti
quali Teatro Regio di Torino, Teatro alla Scala di Milano, Fondazione Arena di Verona,
Orchestra di
Padova e del Veneto, Pomeriggi Musicali di Milano, i Solisti Aquilani, Teatro Ponchielli di
Cremona, Teatro Regio di Parma, Auditorium Parco della Musica di Roma, Teatro Verdi di
Pisa,
Teatro Lirico di Cagliari, Lincoln Center di New York, Teatro Cervantes di Malaga, Teatro
Coliseo
di Buenos Aires, Maison de Radio France di Parigi, Salle Berlioz Paris, Rundfunk der DDR
Berlin,
Gasteig di Monaco di Baviera, Bayerischer Rundfunk, Radio-televizija Srbije, collaborando
con
direttori quali Lorin Maazel, Georges Prêtre, Ton Koopman, Christopher Hogwood, Gennadij
Rozdestvenskij, Rafael Frühbeck de Burgos.
Violinista e violista dell’ensemble Sentieri Selvaggi.
Gli hanno dedicato loro opere compositori quali Carlo Boccadoro, Giorgio Colombo Taccani,
Mauro Montalbetti, Carlo Galante.
Come solista e camerista ha inciso per Brilliant Classics, Decca, Sony, Deutsche
Grammophon, Da
Vinci.
Docente in numerose masterclasses, insegna violino e musica d’insieme presso l’Istituto
Rusconi e
la Fondazione Piseri.
Dal 2016 è direttore musicale dell’orchestra Gli Archi del Rusconi con la quale ha
recentemente
inciso l’integrale delle String Symphonies di Mendelssohn.
Nel settembre 2017 ha preso parte alla Giuria del 36mo Concorso Internazionale di violino
Premio
Rodolfo Lipizer a Gorizia
CONTENUTO LEZIONI
I 4 flauti (Laura Bersani)
Masterclass con Laura Bersani per compositori e interpreti nata da un progetto con “Salotto
in Prova”.
Dal flauto in do all’ottavino, dal flauto in sol al flauto basso. Il repertorio contemporaneo è un
ottimo banco di prova per approfondire i quattro strumenti, alla ricerca di un comune
denominatore che agevoli il passaggio dall’uno all’altro, mantenendo le loro peculiarità e
favorendone la coesistenza.
Verranno proposti diversi pezzi di repertorio, alcuni facilmente trasportabili tra i diversi
strumenti, per coglierne le differenze strutturali. Saranno affrontati vari aspetti delle tecniche
estese, evidenziandone le differenze, le risorse su ogni strumento e decodificando le varie
tipologie di scritture e di simboli utilizzati nella notazione contemporanea. Particolare
attenzione sarà dedicata all’approfondimento di alcune partiture del repertorio, condivise e
studiate con i ragazzi.
La masterclass si rivolge sia a compositori interessati a conoscere meglio questi strumenti e
le loro potenzialità, sia a flautisti che vogliano confrontarsi con il repertorio contemporaneo.
I compositori dovranno presentare una composizione che sarà eseguita in concerto da
Laura Bersani e dai partecipanti alla Masterclass.
E’ prevista una dispensa con gli argomenti trattati.
La masterclass è aperta anche agli uditori.
Il clarinetto (Nicolai Pfeffer)
Il workshop di clarinetto condotto da Nicolai Pfeffer si rivolge sia ad amatori che a
professionisti del clarinetto, offrendo un ambiente stimolante per esplorare diverse tecniche
di suono, interpretazione e didattica. Partecipanti di ogni livello avranno l’opportunità di
perfezionare la loro arte attraverso esercizi pratici, suggerimenti su come prepararsi per le
audizioni e condivisione di strategie efficaci per migliorare la propria performance musicale.
Questo workshop è ideale per chi cerca di arricchire la propria passione per il clarinetto in un
contesto collaborativo e amichevole.
La musica da camera (Paolo Andreoli)
La masterclass di musica da camera con Paolo Andreoli, camerista di grande esperienza e
conosciuto soprattutto per essere parte del Quartetto di Cremona, darà l’opportunità unica di
esplorare il repertorio cameristico attraverso un approccio professionale e coinvolgente.
Durante il corso, si affronteranno una vasta gamma di composizioni cameristiche, affinando
le abilità interpretative e collaborative attraverso sessioni di prova e numerose lezioni. Si
avrà l’opportunità di affrontare sfide musicali stimolanti, sviluppando una profonda
comprensione della dinamica di gruppo e dell’interpretazione artistica. Con un focus
sull’analisi musicale, la comunicazione interpersonale e la precisione esecutiva, il corso
preparerà per esibizioni di alto livello.
Il Violino e la Viola (Piercarlo Sacco)
La masterclass con Piercarlo Sacco, virtuoso del violino e della viola, offre un’immersione
completa nel mondo di questi due strumenti. Con la sua vasta esperienza e il suo talento
riconosciuto, Sacco guiderà i partecipanti attraverso un percorso professionale e
coinvolgente, consentendo loro di esplorare il repertorio per violino e viola con profondità e
precisione. Attraverso sessioni di prova, lezioni mirate e un approccio collaborativo, i
partecipanti affineranno le loro abilità interpretative e acquisiranno una comprensione più
profonda dei brani presentati. La masterclass offrirà sfide musicali stimolanti, promuovendo
una comunicazione musicale efficace e una precisione esecutiva impeccabile. Con un focus
sull’analisi musicale e sull’interpretazione artistica, i partecipanti saranno preparati per
esibizioni di alto livello, pronti ad affrontare qualsiasi sfida musicale con sicurezza e
competenza.

Ciao👋! Aiuto? Chiedi in chat!
Segreteria
Salve, come posso aiutarti?